Il tallone di Achille della GDO: i sistemi informativi integrati per gli affiliati. Ecco la soluzione.

La GDO italiana, come ben si sa, è particolarmente caratterizzata da modelli distributivi dove un Cedi (nato come magazzino all’ingrosso) somministra quotidianamente piccoli punti di vendita, di proprietà di imprenditori affiliati, con cui condividono insegna, assortimento, strategie promozionali e prodotti a marchio d’insegna.

Si tratta di un modello commerciale che l’industria vede unito, ma che in verità è estremamente scomposto e al cui interno si celano molteplici difficoltà, dalla gestione commerciale a quella amministrativa, per non parlare di quella gestionale.

In un sistema così frammentato è normale che gli strumenti di gestione (front-end di cassa e back office) non siano i medesimi e questo rappresenta un grave problema per il retailer.
Nonostante il profondo cambiamento in atto nella GDO, dove la storica DO, dalla centrale in giù, fa di tutto per far sì che il mercato la percepisca come un’unica entità, esistono ancora sistemi di gestione veramente obsoleti che quotidianamente portano difficoltà di ogni tipo.

Chi lavora nel mass market retail lamenta ogni giorno la difficoltà della trasmissione dei dati e delle informazioni, dalle casse al CED della centrale acquisti locale.
Si “chiede la luna” al responsabile IT delle aziende della GDO ma la verità è che non è semplice dare un medesimo linguaggio alle molteplici “macchine” delle numerose aziende con negozi affiliati.

Le casistiche sono svariate: dai soci (o affiliati) che hanno un punto di vendita, a quelli che ne hanno dieci: in certi casi si tratta di veri e propri retailer dentro ai retailer. Mettere assieme e dare scorrevolezza a queste complessità è uno dei mestieri più complicati che si richiedano per la peculiare GDO italiana.

La vera necessità della moderna GDO, quindi, la potremmo definire con una sola parola: “integrazione”, che diventa sempre più indispensabile vista la crescente complessità dei sistemi, delle attività quotidiane nei punti vendita e della gestione amministrativa.

Gli imprenditori che sono legati ad insegne retail tramite i Cedi territoriali, sanno perfettamente che l’offerta (B2B) non può più limitarsi a buoni contratti e a leggeri miglioramenti sui margini, ma deve coinvolgere l’intero ecosistema all’interno del quale un affiliato andrà ad operare, fornendogli una piattaforma che da un lato gli permetta di mantenere il controllo sui propri negozi e dall’altro fornisca alla centrale gli strumenti per sapere esattamente cosa succede nella rete.

Camì, leader nelle soluzioni informatiche per la grande distribuzione, ha sviluppato un sistema unico sul mercato in grado di gestire con la stessa piattaforma tutte le attività del CEDI (dalla contabilità alle attività promozionali), tutte le attività dell’affiliato con un solo punto vendita e, caratteristica unica, dell’affiliato con più punti vendita, alla stregua di una mini-centrale all’interno del gruppo.

L’affiliato con più punti vendita, infatti, possiede una sua piattaforma di controllo centralizzata (MultiPV) sui propri punti vendita ai quali “non deve più delegare la responsabilità della gestione – spiega l’ing. Michele Grande, titolare di Camì – ma trova tutto integrato, trasmette ai negozi le informazioni ed i dati decisi a monte nella propria sede e gestisce amministrazione, riordini automatici, magazzino “virtuale” di tutta la sua rete in un unico sistema. Se hanno poi anche uno strumento per gestire i propri margini hanno tutto!”. Il tutto rimanendo integrato al CEDI di riferimento, ma senza perdere la propria autonomia. Una soluzione unica sul mercato che genera enormi risparmi di risorse e di tempo rendendo la gestione molto più efficiente.

Un altro livello fondamentale di integrazione è quello hardware. Infatti, il sistema Camì non si limita alla gestione delle casse, ma è in grado di gestire anche backoffice, palmari, bilance, totem e tutti gli strumenti all’interno del punto vendita senza necessità di costose sostituzioni delle apparecchiature esistenti. Quindi con un unico software si coordinano, programmano, gestiscono tutti i diversi tipi e marche di hardware. Sia l’imprenditore affiliato che il CEDI hanno quindi un unico interlocutore che si rende responsabile della gestione informatica e delle apparecchiature, con una rete di assistenza capillare e preparata ad intervenire immediatamente per ogni necessità.

Da GDO News 8 Aprile 2019.